PROGETTI DIDATTICI ANNO SCOLASTICO 2014-15

IN COLLABORAZIONE  CON “PROGETTO PARCO SCUOLA” DEL PARCO NATURALE PANEVEGGIO PALE DI SAN MARTINO.

L’Ecomuseo del Vanoi è un museo del tempo e dello spazio, legato indissolubilmente alla comunità e ai saperi che essa ha custodito nel corso della sua storia, che si propone di preservare per le prossime generazioni; attraverso queste proposte didattiche ci apriamo al futuro diffondendo conoscenze che ci si augura possano essere bagaglio culturale anche della comunità di domani.

NOVITA’ :  PROGETTI  BIM BRENTA
Il primo progetto sul tema dell’acqua viene proposto grazie alla partnership con BIM BRENTA,Consorzio dei Comuni compresi nel Bacino Imbrifero Montano del fiume Brenta,e potrà essere richiesto (fino a un massimo di 7 richieste) anche in concomitanza con un altro progetto del Parco che preveda l’utilizzo del trasporto.


Destinatari: scuola primaria CLASSI I – II
Periodo: Autunno o primavera
Durata: 3 incontri (1 incontro per l’uscita sull’Anello dell’Acqua di Canal San Bovo della durata di mezza giornata, 2 incontri della durata di un’ora e trenta minuti)Modalità di lavoro: durante la fase di programmazione con gli insegnanti si deciderà il percorso da intraprendere e che tipo di tematica approfondire, fra le possibili scelte: elaborazione di una o più leggende partendo dalle leggende locali sull’acqua: I Sanguanei e i giganti delle cime, La Lontra, Il lago
abitato dagli spiriti e altre ancora. Le leggende del Vanoi possono essere ascoltate nella “Sala delle Narrazioni” presso la Casa dell’Ecomuseo oppure possono essere narrate lungo il percorso dall’operatore ecomuseale; I Sanguanei e i Giganti delle cime è narrata sui pannelli posti nel boscolungo l’anello dell’acqua: Seguono la realizzazione di un plastico che associ una leggenda della valle o una leggenda inventata ad un paesaggio creato dai bambini e l’elaborazione di un libro fai da te anche tramite l’ausilio di una serie di foto dell’ambiente legato all’acqua fornite dall’operatore; creazione di una
serie di personaggi/burattini con i quali inscenare una leggenda con un fondale legato al mondo dell’acqua, appositamente elaborato.

Destinatari: Scuola primaria CLASSI III – IV – V
Periodo: Autunno o primavera
Durata: 3 incontri (1 incontro per l’uscita sull’Anello dell’Acqua della durata di mezza giornata, 2 incontri della durata di un’ora e trenta minuti)
Modalità di lavoro: durante la fase di programmazione con gli insegnanti si deciderà il percorso daintraprendere e che tipo di tematica approfondire, fra alcune possibili scelte.
1.Macchine ad acqua ed antichi opifici: come e perché erano costruiti, come funzionavano, le professioni ad essi associate. Quanti opifici c’erano in Valle, dove erano localizzati, perché sono scomparsi e con essi una lunga serie di professioni associate? Quelli rimasti o ricostruiti;
2.Le alluvioni: piccola ricerca. Perché così tanti eventi nefasti? Cerchiamo testimonianza dai nonni.
3. Narrazioni fantastiche legate all’acqua: le leggende del Vanoi, elaborazione di una leggenda creata
dai bambini. La leggenda può essere accompagnata da disegno, burattini o plastico.
4. La fontana, la lisciaia, l’acquedotto: com’è cambiata la vita della comunità? Una professione speciale: El Fontaner.

 


Destinatari: scuola primaria

Periodo: autunno o primavera

Durata: 1 incontro a scuola

Finalità: conoscere i giochi del passato, per comprendere le differenze anche di materiali con i giochi attuali, stimolando la fantasia, la mobilità e la manualità, possibilità di allacciare un dialogo con le persone anziane

Modalità: Un percorso da svolgersi nel cortile della scuola o in luoghi suggestivi del paese, diverse stazioni in cui ci si cimenta contemporaneamente in giochi diversi con richiesta di svariate abilità.

Nota : Questa proposta può anche essere inserita ed effettuata contemporaneamente ad altri programmi richiesti e scelti fra quelli dell’Ecomuseo.


Destinatari : Classi V scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

Periodo: Autunno o Primavera

Luogo : Scuola, caseificio, Sentiero etnografico

Durata : 3 incontri (presentazione, visita al caseificio, Sentiero Etnografico, )

Finalità: far crescere la conoscenza del territorio dal punto di vista etnografico e geografico. Far conoscere ai ragazzi cultura e tradizioni di un tempo e il segno che hanno lasciato sul territorio.

Modalità di lavoro: vi sarà un primo incontro in classe per esporre il progetto e concentrarsi sulla tematica della calce e del legno, seguito da un uscita sul Sentiero etnografico del Vanoi con caseificazione sui Pradi de Tognola e una visita al caseificio.


Destinatari : Classi V scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

Periodo: Autunno o Primavera

Luogo : Scuola, Sentiero Etnografico

Durata : 3 incontri (presentazione, Sentiero Etnografico o luoghi affini, conclusione )

Finalità: Far conoscere ai ragazzi cultura e tradizioni di un tempo e il segno che hanno lasciato sul territorio attraverso interviste, fotografie di oggi e di un tempo, descrizioni dei masi e dello stile vita effettuate ai nonni o alle persone che hanno vissuto queste esperienze (tesori viventi).

Modalità di lavoro: vi sarà un primo incontro in classe per esporre il progetto e preparare le domande da effettuare nelle interviste, seguito da un uscita sul Sentiero etnografico o luoghi affini e da un incontro conclusivo – riassuntivo con le persone intervistate.


Storia di un seme di grano turco

Destinatari: scuola per l’infanzia

Periodo : primavera

Durata: 3-4 incontri

Finalità: conoscere una componente dell’alimentazione tradizionale, i suoi utilizzi non solo alimentari ma anche creativi, stimolando la manualità e le fantasia del bambino. Introdurre il concetto di filiera

Modalità: il racconto della storia del granoturco dal seme alla farina, supportato da un libro didattico, materiale di lavorazione tradizionale, uso alternativo delle componenti della pianta del granturco (realizzazione bamboline, fiori…). Passeggiata didattica ai Mulini di Ronco


Destinatari: scuola primaria

Periodo: primavera

Durata: 3 incontri

Finalità : conoscere le tipologie di animali d’allevamento, la loro diffusione sul territorio, l’evoluzione delle razze nella storia e capire l’adattamento all’ambiente. Conoscere una professione rara, appassionante e difficile.

Modalità: incontro introduttivo in classe con concetti di zootecnia di base, visita ad una o più stalle di diversa tipologia (antiche e moderne, bovine, ovine o suine) e un incontro conclusivo in classe per riassumere quanto appreso.


Destinatari: scuola primaria e scuola secondaria di primo grado

Periodo: tutto l’anno

Durata: 2 incontri

Obiettivi: avvicinare a questo grande evento mondiale attraverso l’analisi della storia locale, in modo particolare gli eventi bellici che hanno radicalmente cambiato la vita e la storia della gente del Vanoi.

Modalità di lavoro: un incontro in classe per riassumere gli eventi salienti della Grande Guerra in chiave locale attraverso modalità e materiali prestabiliti con l’insegnante; una visita al Museo di Caoria con letture selezionate tratte da testimonianze di vita in tempo di guerra.


Destinatari: scuola dell’infanzia

Periodo: tutto l’anno

Durata: 1 incontro di 2 ore ca.

Obiettivi : avvicinare i bambini alla conoscenza dell’ambiente minerario attraverso un’osservazione più curiosa e più attenta di un elemento poco conosciuto; imparare a lavorare con la fantasia e capire come questo spesso sia legata alla realtà; stimolare le capacità percettive, descrittive e l’uso dei sensi: capacità di osservare, descrivere e riconoscere i diversi tipi di minerali.

Modalità di lavoro: partendo dal racconto della fiaba “Biancaneve e i sette nani” verranno presentati i minerali scavati in passato nelle zone del Vanoi e del Primiero. Utilizzando “la scatola dei minerali” i bambini avranno la possibilità di osservarli, maneggiarli, annusarli ec onfrontarli.


Destinatari: scuola primaria

Periodo: tutto l’anno

Durata: 2 incontri della durata di 2 ore ca.

Obiettivi : avvicinare i bambini alla conoscenza dell’ambiente minerario stimolando un’osservazione più curiosa e più attenta di un elemento poco conosciuto; imparare a lavorare in gruppoe con la fantasia e capire come questo spesso sia legata alla realtà; stimolare le capacità percettive, di osservazione, di interpretazione ed associazione; far crescere la conoscenza del territorio e della storia locale.

Modalità di lavoro: con l’ausilio di un power point e utilizzando la “Scatola dei minerali” verranno analizzati, osservati, manipolati e descritti i minerali, la loro origine e il loro utilizzo nella storia con particolare riferimento alla zona del Vanoi e del Primiero.

Scuole esterne 2015

Destinatari: scuola primaria

Obiettivi:  avvicinarsi allo stile di vita di un tempo in montagna, conoscere gli antichi manufatti del Sentiero Etnografico del Vanoi; riscoprire antiche pratiche di vita legate alle attività quotidiane sui prati di mezza costa.

Modalità di lavoro: passeggiata da Caoria, centro abitato del fondovalle, al villaggio Tognola, alpeggio di mezza quota; visita alla segheria ad acqua “alla Veneziana” con dimostrazione di funzionamento e, nel pomeriggio, prove di abilità e attività ludica, abbigliati con i costumi di un tempo (riempire un secchio d’acqua e provare a trasportarlo, portare foglie e fieno con ceste e gerle tradizionali, camminare con le ciaspole, usare il rastrello di legno..)

Luogo: Valle del Vanoi

Destinatari: scuola primaria

Obiettivi: avvicinarsi allo stile di vita di un tempo in montagna. Riscoprire antiche pratiche di vita legate alle attività quotidiane sui prati di mezza costa. Riconoscere  alcuni oggetti di fabbricazione artigianale nella loro efficace semplicità e comprenderne la funzione e l’uso.

Modalità di lavoro: passeggiata tra gli antichi manufatti lungo il Sentiero Etnografico da Caoria, nel fondovalle, al Villaggio Tognola a mezza quota. Visita alla segheria ad acqua “alla Veneziana” e, nel pomeriggio, attività pratiche di riconoscimento della funzione di oggetti artigianali attraverso un uso diretto (secchi, ceste, gerle, ciaspole, oggetti legati alla semina dei campi, al trasporto del fieno, alla cura delle bestie e del bosco). Laboratorio di comparazione tra vecchio e nuovo. Attività facoltativa: prova di assunzione di un ruolo indossando i costumi di un tempo.

Luogo: Valle del Vanoi

Per ulteriori informazioni contattateci ai nostri recapiti oppure potete contattare: Ente Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino : www. parcopan.org – info@parcopan.org

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi